Contributi Veneto per Investimenti beni 4.0 e Innovazione | Blue Direct srl
Tech Fast: contributi per innovazione e sviluppo PMI lombarde
7 Giugno 2021
Eccezionali contributi per la patrimonializzazione delle PMI lombarde!
18 Giugno 2021
Tutte le notizie

Contributi Veneto per Investimenti beni 4.0 e Innovazione

BENEFICIARI

Per tutte le PMI, grandi imprese e liberi professionisti che investono in ricerca applicata, in innovazione dei processi/organizzazione e per investimenti nei beni di “Industria 4.0”:

  • associazioni professionali (compresi gli “studi associati”),
  • le società tra professionisti

Le imprese devono svolgere un’attività, principale o secondaria, appartenente alla classificazione “C – Attività manifatturiere”. I liberi professionisti devono essere regolarmente iscritti all’ordine o collegio professionale, oppure essere aderenti ad associazioni professionali ex L. 4/2013.

 

ENTITA’ DELL’ AGEVOLAZIONE

Liberi professionisti PMI Grandi imprese
Fondo perduto 50% 50% 20%
Finanziamento a tasso zero 25% per le spese d’investimento in beni strumentali materiali ed immateriali 25% per le spese d’investimento in beni strumentali “Industria 4.0” 40% per le spese d’investimento in beni strumentali “Industria 4.0”
Finanziamento a tasso convenzionato finanziatore 25% per le spese d’investimento in beni strumentali materiali ed immateriali 25% per le spese d’investimento in beni strumentali “Industria 4.0” 40% per le spese d’investimento in beni strumentali “Industria 4.0”

Con rimborso in 7 anni.

 

PROGETTI AMMISSIBILI

Per le IMPRESE:

  • interventi di innovazione di processo;
  • Interventi di innovazione dell’organizzazione.

Gli interventi devono prevedere la realizzazione di investimenti innovativi, diretti ad aumentare il livello di efficienza e/o di flessibilità nello svolgimento delle funzioni aziendali, in grado di consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0.

Accompagnati da Dettagliato Progetto: piano degli interventi con le informazioni utili ad accertare le caratteristiche dell’iniziativa e la relativa conformità alle finalità del bando.

Per i LIBERI PROFESSIONISTI:

Per i liberi professionisti, le associazioni professionali, gli studi associati e le società tra professionisti sono
agevolabili:

  • interventi di innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale.

Gli interventi devono obbligatoriamente prevedere la realizzazione di investimenti innovativi, diretti ad aumentare il livello di efficienza e/o di flessibilità nello svolgimento dell’attività professionale.
Accompagnati da Dettagliato Progetto: piano degli interventi con le informazioni utili ad accertare le caratteristiche dell’iniziativa e la relativa conformità alle finalità del bando.

 

SPESE AMMISSIBILI

Per le IMPRESE:

L’intervento di «innovazione di processo» e/o di «innovazione dell’organizzazione» comprende le seguenti
tipologie di spese:

  • Investimenti in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, compresi negli elenchi ministeriali relativi a “Industria 4.0” (Allegato “A” e Allegato “B” della Legge di stabilità 2017);
  • Servizi di consulenza per l’innovazione (consulenza esterna) di natura tecnica utilizzati esclusivamente ai fini dell’intervento d’innovazione;
  • Costi delle conoscenze, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato e utilizzati esclusivamente ai fini dell’intervento d’innovazione;
  • Costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili all’intervento d’innovazione e i costi accessori relativi all’ottenimento del finanziamento agevolato;

Sono sempre esclusi i leasing o le locazioni finanziarie.

Le spese di investimento in beni strumentali materiali e immateriali, relativi a “Industria 4.0”, sono sempre sostenute in forma mista, ossia con un contributo a fondo perduto e con un finanziamento agevolato.
Le altre spese sopra indicate sono sostenute solo con un contributo a fondo perduto.

Per i LIBERI PROFESSIONISTI:

L’intervento di innovazione o trasformazione digitale comprende le seguenti tipologie di spese:

  • Progettazione, sviluppo e produzione di una nuova architettura telematica (esclusi i costi di successiva manutenzione) funzionale all’innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale;
  • Investimenti in beni strumentali materiali: acquisto di strumenti e attrezzature nuovi e professionali, per l’innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale. Tali beni devono essere installati nella sede di svolgimento del progetto, ovvero posti a servizio esclusivo dell’attività professionale svolta nella sede. Sono sempre esclusi i beni non capitalizzati (ossia i beni consumabili o di vita utile inferiore a un anno), gli arredi e mobili per l’ufficio, i leasing o le locazioni finanziarie;
  • Investimenti in beni strumentali immateriali: brevetti, software, conoscenze e know how tecnico, funzionali all’innovazione o trasformazione digitale dell’attività professionale;
  • Costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili all’intervento di innovazione o trasformazione digitale e i costi accessori relativi all’ottenimento del finanziamento agevolato.
  • Le spese di investimento in beni strumentali materiali e immateriali sono sempre sostenute in forma mista, ossia con un contributo a fondo perduto e con un finanziamento agevolato. Le altre spese sopra indicate sono sostenute solo con un contributo a fondo perduto.

 

LIMITAZIONI DI SPESA

Spesa minima Spesa massima
Liberi professionisti 30.000 € 70.000 €
PMI 100.000 € 500.000 €
Grandi Imprese 500.000 € 1.000.000 €

 

Limitazioni specifiche per IMPRESE:

Categoria di spesa Limitazioni Agevolazione
Consulenze Contributo a fondo perduto
Conoscenze Contributo a fondo perduto
Costi di esercizio max 10% del totale delle spese ammissibili Contributo a fondo perduto
Investimenti (beni Industria 4.0) quota minima obbligatoria di spesa: 50% del totale delle spese ammissibili Contributo a fondo perduto e Finanziamento agevolato

 

Limitazioni specifiche per LIBERI PROFESSIONISTI:

Categoria di spesa Limitazioni Agevolazione
Progettazione Contributo a fondo perduto
Costi di esercizio max 5% del totale delle spese ammissibili Contributo a fondo perduto

 

PROCEDURA

Gli interventi sono selezionati in conformità alla procedura valutativa del progetto e relativa graduatoria.

 

SCADENZE

LIBERI PROFESSIONISTI:
Apertura 5 Luglio 2021 ore 10.00 – Chiusura 12 Luglio 2021 ore 17.00

IMPRESE:
Apertura 19 Luglio 2021 ore 10.00 – Chiusura 26 Luglio 2021 ore 17.00

Tutti gli interventi ammessi alle agevolazioni dovranno concludersi entro 18 mesi decorrenti dalla data di presentazione delle agevolazioni inviata dal Gestore.

 

Siamo presenti a:
Milano – Parma – Brescia
finanzagevolata@bluedi.com – tel. 0524 / 597969 – richiedi informazioni

Utilizziamo Cookie Tecnici (essenziali per la fruizione del sito), cookies per analizzare il traffico e le statistiche di visita alle pagine del sito web oltre che a cookies di terze parti. Puoi attivare/disattivare i cookie in base alle tue esigenze.

Privacy Settings saved!
Impostazioni sui cookies

Quando visualizzi il nostro sito, potrebbero essere raccolti dati di utilizzo attraverso il tuo browser tramite cookies. Controlla da qui le impostazioni.

Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento base del sito e non possono essere disabilitati dal sistema.

Questi cookies di sessione sono necessari per mantere funzionante le funzioni del carrello di Woocommerce. Non possono essere disabilitati.
  • wc_cart_hash_#
  • wc_fragments_#

Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente
  • CookieConsent

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi