REGIONE VENETO: INCENTIVI ALL’INTERNAZIONALIZZAZIONE D’IMPRESA

Buone Feste
20 Dicembre 2019
INNOVAZIONE VENETO: 30% – 50% A FONDO PERDUTO
15 Gennaio 2020
Tutte le notizie

REGIONE VENETO: INCENTIVI ALL’INTERNAZIONALIZZAZIONE D’IMPRESA

Acquisisci con clienti all’estero e sfrutta il contributo 50% a FONDO PERDUTO

Contributo per: SPESE MARKETING, SUPPORTO CONTRATTUALE e TEMPORARY EXPORT MANAGER

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di sostegno MPMI compresi i consorzi, le società consortili e le società cooperative.

Le imprese per poter accedere ai contributi devono svolgere un’attività, principale o secondaria, appartenente alle seguenti sezioni: C) “Attività manifatturiere”, F) “Costruzioni”, I) “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”, J) “Servizi di informazione e comunicazione.

AGEVOLAZIONE

Importo massimo presentabile su cui si riceve il contributo: 50.000 € ( 80.000 € per i consorzi d’impresa e cooperative )
L’intensità del sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale, calcolato sull’ammontare della spesa ammessa. L’intensità, espressa in termini percentuali, è differenziata in relazione alle diverse tipologie di servizi specialistici:

A.1) PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE: contributo pari al 40% delle spese ammissibili

B.1) PIANIFICAZIONE STRATEGICA: contributo pari al 40% delle spese ammissibili

B.2) SUPPORTO NORMATIVO E CONTRATTUALE: contributo pari al 30% delle spese ammissibiliC.1) AFFIANCAMENTO SPECIALISTICO (temporary Export Manager – TEM): contributo pari al 50% delle spese ammissibili

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che prevedano l’acquisizione, da parte del soggetto richiedente, di servizi specialistici per l’internazionalizzazione tra quelli di seguito indicati. 

Per la realizzazione del progetto è possibile selezionare fino ad un massimo di 4 diversi servizi specialistici (A.1; B.1; B.2; C.1), con importi cumulabili tra loro.

A.1 – PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE Con riferimento ai servizi riferiti alle aree di servizio “A – Promozionale” e “B – Strategica”, l’impresa o ente fornitore deve essere registrato e pubblicato nella sezione “Catalogo dei fornitori” del portale “Innoveneto.org” e svolgere un’attività coerente con la tipologia di servizio specialistico selezionato. Le persone fisiche utilizzate dai fornitori per l’effettiva erogazione dei servizi specialistici selezionati devono avere già maturato almeno 3 anni di esperienza nella prestazione dello specifico servizio, documentata attraverso apposito modello. La mancata attestazione sul possesso dei requisiti tramite il modello “Allegato C1” comporta l’inammissibilità della domanda di sostegno. Non è necessario allegare alla domanda di sostegno il modello “Allegato C1” qualora il fornitore sia un organismo di diritto pubblico o un’università pubblica.

B.1 – PIANIFICAZIONE STRATEGICA

B.2 – SUPPORTO NORMATIVO E CONTRATTUALE

C.1 – AFFIANCAMENTO SPECIALISTICO (temporary Export Manager – TEM)

Il Temporary Export Manager (TEM) può essere un libero professionista in possesso di partita IVA, associato o accreditato, in data antecedente alla data di presentazione della domanda di sostegno, presso organizzazioni associative di rappresentanza di manager che hanno sottoscritto contratti nazionali, oppure un professionista messo a disposizione da una società di Temporary Export Manager iscritta nell’elenco approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico vigente alla data di pubblicazione del presente bando. Tramite apposito modello il Temporary Export Manager individuato dovrà dichiarare il possesso dei seguenti requisiti:

– Esperienza di almeno 3 anni, conseguita entro la data di pubblicazione del presente bando, nel ruolo specifico di Temporary Export Manager, ovvero esperienza di almeno 5 anni nel ruolo di International Business Development Manager. L’esperienza dovrà essere stata maturata riguardo ai settori in cui opera il soggetto che ha presentato la domanda di sostegno.

– Conoscenza avanzata (almeno di livello C-1 in “comprensione”, “parlato”, “scritto”) di almeno 2 lingue straniere.

La mancata attestazione del possesso dei predetti requisiti tramite il modello “Allegato C1”, sottoscritto dall’interessato, che dovrà essere trasmesso unitamente alla domanda di sostegno, comporta l’inammissibilità della domanda di sostegno.

La società di Temporary Export Manager, ovvero il Temporary Export Manager qualora libero professionista, deve essere comunque iscritta al “Catalogo dei fornitori” del portale Innoveneto tra i soggetti che erogano “Servizi di internazionalizzazione”. L’acquisizione del Temporary Export Manager deve avvenire nella forma di contratto di servizio sottoscritto tra la società di Temporary Export Manager, ovvero il Temporary Export Manager qualora libero professionista, e l’impresa.

Sono ammissibili le spese pertinenti al progetto proposto e direttamente imputabili alle attività previste nel progetto medesimo, che rispettano il principio della congruità della spesa, sostenute e pagate dal soggetto che ha presentato la domanda di concessione del sostegno.

Per le tipologie di servizi specialistici riferiti alle aree di servizio “A – Promozionale” e “B – Strategica” sono ammesse esclusivamente le spese sostenute verso fornitori iscritti nella sezione ordinaria del registro delle imprese e censiti con codice ATECO idoneo alla prestazione del servizio di consulenza/assistenza, ovvero verso organismi di diritto pubblico o università pubbliche. Per la tipologia di servizi specialistici “B.2 – Supporto normativo e contrattuale” sono altresì ammesse le spese sostenute verso fornitori non iscritti nella sezione ordinaria del registro delle imprese, purché si tratti di liberi professionisti iscritti all’ordine degli Avvocati, o all’ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale, o al Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali (CNSD).

Non sono ammissibili le seguenti spese:

  • per l’acquisizione di servizi in cui il fornitore non è in rapporto di indipendenza con il cliente, ai sensi dell’Allegato I al Regolamento (UE) n. 651/2014. Inoltre, non sono ammesse spese fatturate al beneficiario dal legale rappresentante della medesima o da qualunque altro soggetto appartenente agli organi societari del beneficiario, nonché dai soci (persone fisiche e giuridiche). In entrambi i casi vengono presi in considerazione i legami fra imprese e le partecipazioni fino a secondo livello;
  • che esulano dall’acquisto dei servizi di consulenza/assistenza finanziati con il presente bando, quale l’acquisto di beni materiali di qualsiasi genere (ad esempio, macchinari, strumenti, attrezzature);
  • sostenute verso soggetti che non siano iscritti alla sezione ordinaria del registro imprese, fatte salve le eccezioni previste per le tipologie di servizi specialistici “B.2 – Supporto normativo e contrattuale” e “C.1 – Affiancamento specialistico”; 
  • sostenute dalle imprese consorziate o aderenti al contratto di rete, nei casi di domanda di sostegno presentata da un consorzio/società consortile/società cooperativa o da un contratto di “rete soggetto”;
  • IVA, altre imposte e tasse;
  • forfettarie;
  • non sostenute completamente ed in via definitiva;
  • per l’erogazione dei seguenti servizi: assicurativi, amministrativi, di avviamento, di stampa (ad esempio stampa di materiale promozionale);
  • per la divulgazione e pubblicizzazione derivanti da obbligo di bando;
  • per l’acquisto di quote azionarie;
  • riguardanti contributi in natura;
  • relative a deprezzamenti, passività, interessi passivi e di mora;
  • commissioni per operazioni finanziarie, le perdite di cambio e gli altri oneri meramente finanziari;
  • ammende, penali, multe, spese per controversie legali, sanzioni pecuniarie, amministrative e finanziarie;
  • perdite derivanti da cambi e commissioni sul cambio delle valute;
  • correlate alla domanda di sostegno, ovvero per consulenza e per la predisposizione della rendicontazione e caricamento domanda di sostegno e/o pagamento;
  • ogni altra tipologia di spesa non prevista dal bando.

SCADENZA

1° SPORTELLO

19 marzo 2020 ore 17,00 – Chiusura presentazione domande
24 marzo 2020 ore 10,00 – Invio domande

2° SPORTELLO

2 luglio 2020 ore 17:00 – Chiusura presentazione domande
7 luglio 2020 ore 10,00 – Invio domande

3° SPORTELLO

18 febbraio 2021 ore 17:00 – Chiusura presentazione domande
23 febbraio 2021 ore 10,00 – Invio domande

Blue Direct è accreditata dal Ministero dello Sviluppo Economico per il servizio di Temporary Export Management (codice identificativo: TEM_00000120). Affianchiamo l’azienda nella domanda di contributo e forniamo il Temporary Export Manager che lo affianca nell’ espansione commerciale ed acquisizione di nuova clientela.

Per fissare un appuntamento per un check-up aziendale e analisi di fattibilità dei vari contributi attualmente in essere, idonei per la vostra azienda, vi chiediamo di contattarci:

finanzagevolata@bluedi.com – tel. 0524 / 597969

Utilizziamo Cookie Tecnici (essenziali per la fruizione del sito), cookies per analizzare il traffico e le statistiche di visita alle pagine del sito web oltre che a cookies di terze parti. Puoi attivare/disattivare i cookie in base alle tue esigenze.

Privacy Settings saved!
Impostazioni sui cookies

Quando visualizzi il nostro sito, potrebbero essere raccolti dati di utilizzo attraverso il tuo browser tramite cookies. Controlla da qui le impostazioni.

Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento base del sito e non possono essere disabilitati dal sistema.

Questi cookies di sessione sono necessari per mantere funzionante le funzioni del carrello di Woocommerce. Non possono essere disabilitati.
  • wc_cart_hash_#
  • wc_fragments_#

Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente
  • CookieConsent

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi